Seleziona una pagina

Il cui statuto prevede l’impianto di stazioni di monta, la scelta delle riproduttrici e dei riproduttori con la registrazione nel Libro Genealogico, il controllo del latte, la diffusione delle buone norme di

zootecnia ed igiene zootecnica, la concessione di premi agli allevatori per l’applicazione delle norme igieniche nonché ai proprietari di animali di pregio, l’organizzazione di esposizioni e concorsi annuali e la promozione del miglioramento dei prati e pascoli montani al fine di favorire l’alpeggio del giovane bestiame