Seleziona una pagina

Recepita poi dai Regolamenti Provinciali, stanzia nuovamente premi e contributi indirizzati alla diffusione della Bruna Alpina, e vieta l’utilizzo di tori non approvati dalle Commissioni Zootecniche Provinciali. Nel frattempo gli Ispettori Provinciali dell’Agricoltura continuano a penalizzare gli allevatori che tengono le razze di cui era stata decisa l’eliminazione.